Guida Corfu

Guida Corfu ☆☆☆☆☆ 0
5 1

Ho un biglietto prenotato. Cosa devo fare?

Devi recarti con il tuo biglietto stampato precedentemente o voucher NetFerry presso l’agenzia della compagnia con la quale hai prenotato, in genere sono tutte vicino al porto, per espletare le procedure di check-in. Ricordiamo che il check-in va fatto entro due ore dalla partenza della nave.

Come mi muovo a Corfù

Oltre all’efficiente servizio degli autobus (linea verde, compagnia KTEL, per girare l’isola e linea blu per l’interno città e periferia), tutti con partenza da Corfù città), la rete stradale di Corfù è ben coperta anche dal servizio taxi. E’ inoltre molto facile affittare ovunque biciclette, motorini, auto o fuoristrada sia in città che in qualsiasi paese dell’isola. Infine, vi è quasi sempre, nei porticcioli dei paesi, la possibilità di affittare motoscafi usufruire dei servizi di taxi- boat, o prendere parte a mini crociere in caicco, alla scoperta delle magnifiche coste e delle splendide spiagge irraggiungibili via terra, o ancora di partecipare a tour organizzati che programmano gite per visitare le isole vicine (Vido, Paxos e Antipaxos) con piccole imbarcazioni che viaggiano nel canale interno che separa Corfù dall’Albania.

Cosa c’è da fare a Corfu

Cosmopolita, vivace, dal sapore aristocratico e ricca di storia, Corfù non è solo una meta ideale per una vacanza al mare ma ti darà la possibilità di immergerti nel suo passato glorioso e passeggiare tra la sua architettura unica frutto della commistione tra lo stile veneziano, quello francese e quello inglese oltre che allo stile bizantino delle chiese. Nel 2007 la città di Corfù è stata inclusa dall’Unesco nei siti patrimonio dell’Umanità, è conosciuta anche come l’isola di smeraldo per la sua lussureggiante vegetazione o la regina dello Ionio. Il paesaggio, infatti, non è mai monotono: gli ulivi lasciano il posto ai cipressi e viceversa lungo le stradine dell’isola, e la natura è molto affascinante. Inoltre, litorali unici, un ottimo servizio turistico, una cucina deliziosa e un clima caldo ma ventilato renderanno il tuo soggiorno indimenticabile. Infinite spiagge di sabbia fine, baie pittoresche, paesini incollati a ripidi pendii ed ancora foreste con ulivi alti più di 8 metri e la città vecchia con le sue antiche stradine ed i suoi angoli nascosti fanno da cornice ad un’isola pratica e moderna che sa’ però conquistare ancora il viaggiatore con il fascino e le tradizioni di epoche passate. Intorno alla Spianada, l’ampio piazzale situato tra il centro storico e la vecchia città, si sviluppa il capoluogo dell’isola. L’incantevole città è un labirinto di coloratissimi vicoletti lastricati di viottoli stretti e tortuosi, chiamati kantounia, che nascondono caratteristiche piazzette e adorabili caffè tradizionali, oltre che a numerosi ristoranti. Il quartiere antico merita davvero una visita: il suo fascino ti sorprenderà con la ricchezza delle architetture. Piccole cappelle, antiche dimore e numerosi negozi di artigiani, sono particolarmente belli e ti accompagneranno lungo il tuo giro. Molte anche le bancarelle e i negozi di prodotti tipici locali come miele selvatico e dolci. Stupenda anche la passeggiata sul lungomare verso la baia di Garitsa che termina all’Anemomylos un antico mulino a vento.
In città ti consigliamo di visitare il Palazzo Reale, costruito a picco sul mare, nei primi anni dell’ottocento, dai governatori inglesi. Oggi è la sede della civica Galleria d’arte e del Museo d’Arte Asiatica, che raccoglie oltre 10 mila pezzi raccolti in estremo oriente. La fortezza vecchia, detta Paleo Frourio, costruita dai veneziani su uno sperone di roccia proteso sul mare a guardia sul porto. Durante la stagione estiva ospita numerosi eventi e manifestazioni culturali. La fortezza nuova, detta Neo Frourio, leggermente più recente della Fortezza Vecchia, sempre di epoca veneziana dove all’entrata domina un Leone della Serenissima, all’interno ospita un museo della ceramica. La chiesa di San Spiridione, patrono della città, che è la chiesa più importante, fra le tante che troverai passeggiando in centro, nota qui il soffitto affrescato e il sarcofago d’argento del santo. A quattro chilometri dal centro potrai visitare il fotografatissimo monastero di Vlacherna costruito su un isolotto in mezzo alla laguna prospiciente l’aeroporto. Da qui potrai anche fare una piccola escursione in barca verso una piccola e verdeggiante isola vicina, Pontikonissi: anche qui è presente un piccolo e raccolto monastero. A 10 chilometri a sud della città in località Gastouri, si trova l’Achilleion, una grande villa in stile italiano costruita per la principessa Sissi. Oltre alla mostra di foto della principessa, potrai ammirare una vista magnifica sulla città e sulla costa e un giardino contenente statue maestose dell’eroe greco Achille, in onore del quale è stata nominata la dimora imperiale.
Le spiagge di Corfu non deluderanno di certo le tue aspettative! L’isola è un vero paradiso per tutti gli appassionati dello snorkeling, delle immersioni e degli sport acquatici, nonché per tutti coloro che amano le lunghe distese di sabbia, da quelle attrezzate per i turisti a quelle più selvagge, alle piccole insenature dove è possibile trovare un po’ di privacy anche in agosto. La spiaggia più famosa di Corfù è sicuramente la spiaggia di Paleokastritsa, ma non dimenticare di visitare anche quelle di Sidari, Kassiopi o Ermones! Se sei con bambini, la meta ideale è la lunga spiaggia di Agios Georgios, nel sud dell’isola. Il mare è spettacolare ovunque persino in città!

Ricorda però che devi essere alla stazione marittima per fare il check in almeno due ore prima della partenza.

Valutazioni di Guida Corfu